Spumante TRENTODOC

Lo Spumante TRENTODOC Metodo Classico è uno dei prodotti di punta dell'enogastronomia trentina. Questa prelibatezza nasce nel territorio della Piana Rotaliana Königsberg ad opera di alcuni dei suoi produttori più significativi.

Il binomio Trento - spumante nasce nel lontano 1902, quando un giovane tecnico di cantina, fresco del diploma conseguito alla Regia Scuola Agraria di San Michele all’Adige (ancor oggi un laboratorio enologico di prim’ordine) e di un’esperienza vitivinicola nello Champagne, decise di ritornare a Trento e mettere in pratica i segreti carpiti ai francesi.

Si chiamava Giulio Ferrari e voleva creare uno spumante che esprimesse la cultura e la storia di questa sua terra, dove il vino è quotidiana consuetudine, da secoli.

Oggi il TRENTODOC è il metodo classico più “stappato” in Italia.

L’uva utilizzata è principalmente lo chardonnay. La sualavorazione avviene secondo il metodo classico della rifermentazione in bottiglia. Al vino base fermo vengono aggiunti zuccheri e lieviti selezionati. L’aggiunta di lieviti permette di realizzare, in ogni bottiglia, la magia della fermentazione. A conferma della sua indiscussa qualità, nel 1993 lo spumante trentino ha ottenuto il riconoscimento della D.O.C. " TRENTO", la prima nel suo genere in ambito nazionale.