Castello di Monreale (Königsberg)

Prima roccaforte dei conti di Appiano

Faedo

Questo castello fiabesco, solitaria sentinella in mezzo al verde dei boschi di Faedo, domina dall’alto l’entrata verso quelli che un tempo erano i territori di dominio tirolese. Era la sede della giustizia e del potere politico. Prima roccaforte dei conti di Appiano, assunse grande importanza politica al tempo dei dinasti di Königsberg.

CASTELLO DI MONREALE (KÖNIGSBERG)

Prima roccaforte dei conti di Appiano, dal XIV secolo il castello di Königsberg divenne sede dei dinasti nominati dai da Tirolo, assumendo quindi importanza rilevante per la politica e l’amministrazione locale. In un documento del 1326 si trova per la prima volta la dicitura Königsberg-Giovo.
I dinasti di Königsberg esercitavano il loro potere su una zona che comprendeva i villaggi di Lavis, Pressano, Nave, San Michele e Faedo, Giovo, Lisignago, Cembra, Faver e Valda. L’intera giurisdizione costituiva un distretto per l’amministrazione della giustizia penale e civile. Il giudizio di Königsberg rivestiva un’importanza strategica perché costituiva la punta meridionale del dominio tirolese, ed era zona di passaggio obbligato per lo spostamento di genti e di beni in transito fra sud e nord. L'area fungeva inoltre da linea di demarcazione fra comunità di lingua tedesca e comunità di lingua italiana. Nei secoli seguenti il castello passò nelle mani degli Asburgo, nel XVII secolo dei Rubin de Cervin Albrizzi e nel XX secolo venne acquisito dall'imprenditore Karl Schmid di Merano.
Dell'antico castello rimane oggi solo una grossa torre con pianta esagonale ed una cinta merlata; è quindi difficile capire la struttura originaria del castello dato che, nel corso della sua storia, esso è stato più volte profondamente restaurato. Al suo interno l'edificio custodisce anche una cappella privata. Il castello oggi è di proprietà privata, ospitando tra l'altro un'azienda agricola.

Appunti in evidenza

Apertura: non visitabile

Bibliografia: A. Casetti, Storia di Lavis. Giurisdizione di Königsberg-Montereale, Società di studi trentini di scienze storiche, Trento, 1981