Attorno a un tavolo, piccoli fallimenti senza importanza

Teatro delle Ariette, di Paola Berselli e Stefano Pasquini

Dopo, con la pancia piena, tutto è poesia – Frank McCourt

Un palcoscenico che è una cucina, un grande tavolo condiviso. Attori che si fanno padroni di casa, spettatori che diventano ospiti tra pentole, fornelli, taglieri e mattarelli.

Uno spettacolo che è anche una cena, nel corso della quale tre attori, servendo acqua e vino, focacce, formaggio, verdure e tagliatelle, raccontano storie di vita di teatro, di agricoltura, di paura di volare, di amici e di cinghiali, di esperienze personali, piccoli fallimenti apparentemente senza importanza, inquietudini che attraversano il nostro presente.

Tre voci raccontano tutte quelle occasioni in cui ci siamo scontrati con le leggi che governano il mondo e abbiamo perso, e lo fanno con leggerezza, senza drammatizzare, piuttosto con la voglia di giocare.

La forza empatica ed evocativa dello stare attorno a un tavolo in teatro mette attori e spettatori in una condizione unica e speciale: nella Cucina-Teatro le Ariette tentano di creare, per il tempo effimero dello spettacolo, una comunità provvisoria, forse ancora possibile.

 

Quando: giovedì 13 - venerdì 14 giugno ore: 20:30

Dove:  San Michele all’Adige, Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina (via E. Mach, 2)

Ingresso: € 5,00
                     Ingresso gratuito per i minori di 18 anni

Lo spettacolo prevede massimo 30 partecipanti, è quindi caldamente suggerito l’acquisto del biglietto in prevendita.

L'iniziativa rientra nella rassegna Solstizio d'estate.

Dove si trova l'evento