Notti di San Michele - Festival dei burattini in musica

Appuntamenti con il teatro di figura

Per “Notti di San Michele” a settembre torna la XI edizione del "Festival dei burattini in musica" al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina.

Per i 4 sabati di settembre sono in programma quattro appuntamenti di teatro di figura con accompagnamento musicale dal vivo e rivolti a un pubblico di tutte le età. La direzione artistica del Festival è curata ormai da undici edizioni da Luciano Gottardi, burattinaio trentino che da anni collabora con il Museo.

Gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.00 e sono preceduti alle ore 20.00 da una vista guidata gratuita al Museo.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: sul sito del museo o chiamando al numero 0461 650314
 

Programma

 

Sabato 4 settembre - “Storie per dormire in piedi. Spettacolo di teatro d'oggetti”

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina
ore 20.00 visita guidata al Museo
ore 21.00 spettacolo
Luciano Gottardi presenta “Storie per dormire in piedi. Spettacolo di teatro d'oggetti”: Cosa succede quando qualcuno ti chiede di raccontargli una storia della buonanotte? Tu gliene racconti una. Ma se poi non si addormenta? Gliene racconti un’altra. E poi un’altra ancora. E magari ti capiterà di raccontargliene dodici, prima che si addormenti. Oppure alla fine ad addormentarti sarai tu. I dodici racconti musicali “Bedtime Stories” di Tom Johnson sono qui interpretati da Luciano Gottardi attraverso il teatro d’oggetti. Un arcolaio, un filo, dei bicchieri, degli occhiali... diventano i protagonisti delle buffe e talora surreali storie della buonanotte che il compositore ha scritto per clarinetto e narratore.
Musica: Tom Johnson
Clarinetto: Roberta Gottardi
Animatore: Luciano Gottardi

 

Sabato 11 settembre - “La gatta cenerentola”

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina
ore 20.00 visita guidata al Museo
ore 21.00 spettacolo
Beppe Rizzo presenta “La gatta cenerentola”: Pochi sanno che esiste una versione di Cenerentola più antica, italiana, che ha come protagonista Zezolla, una bambina con ben due matrigne e sei sorellastre. Anche Zezolla cade in disgrazia e viene segregata e disprezzata all’interno della sua stessa famiglia. Affrontare queste avversità però, la renderà forte e le darà fiducia in se stessa. Così poco a poco Zezolla, soprannominata Gatta Cenerentola, per il suo andarsene randagia, sola e selvatica per le cucine col volto sporco di cenere, da fanciulla diventerà ragazza e poi adulta. Grazie al sostegno delle fate dell’isola di Sardegna riuscirà nel difficile compito di affrontare il mondo e a capire che anche se la sua vita non può essere una fiaba, sarà pur sempre una bella vita da vivere.
Produzione: Oltreilponte Teatro
Uno spettacolo di: Beppe Rizzo
Drammaturgia: Valentina Diana, Beppe Rizzo
Pupazzi e costumi: Cristiana Daneo
Con: Anna Montalenti, Beppe Rizzo

 

Sabato 18 settembre - “Non solo i lupi hanno fame”

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina
ore 20.00 visita guidata al Museo
ore 21.00 spettacolo
Eva Sotriffer e Max Castlunger presentano “Non solo i lupi hanno fame”: in un piccolo paese una volta vivevano porta a porta una gallina e un’oca. Ognuna si occupava soprattutto del proprio benessere, ma anche degli errori dell'altra. Così la minima causa bastava per cominciare a litigare. Eppure avrebbero avuto tutto per vivere felici: un bagno fresco al mattino, una corsa in giardino e scorte in abbondanza. Il vecchio lupo solitario invece non aveva niente, quando si trovò affamato davanti alle porte chiuse. Niente di niente? Non è vero, perché aveva esperienza, una pentola, immaginazione e cervello, e il resto poi è venuto da solo... 
Spettacolo di burattini e marionetta portata senza parole, ispirato liberamente al racconto popolare "Zuppa di pietra”.
Di e con Eva Sotriffer
Regia: Angelika Jedelhauser (Figurentheater Unterwegs)
Musica originale: Max Castlunger

 

Sabato 25 settembre - “Di Pinocchio l'avventura”

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina
ore 20.00 visita guidata al Museo
ore 21.00 spettacolo
Italo Pecoretti presenta “Di Pinocchio l'avventura”: un burbero burattinaio racconta controvoglia la storia di Pinocchio, dice di essere il discendente di Mangiafoco e di conoscere a menadito la vita e la morte del famoso burattino. La musica della sua concertina e una coppia di vecchie marionette lo accompagnano durante il racconto che si trasforma in azione dentro la baracca dei burattini, qui, tra rincorse, equivoci, furberie, bastonate, gran divertimento ed autentica paura si concluderà... di Pinocchio l’avventura!

Per tutti i sabati: ingresso € 1, gratuito per gli aventi diritto

 

Sabato 25 settembre

Un giorno per le carte di regola

Museo aperto con orario continuato:
Dalle 10.00 alle 18.00: Diamoci una regola…ta, attività e laboratori didattici per famiglie per scoprire le carte di regola
Alle 11.00 e alle 13.30 visita guidata gratuita al Museo con approfondimenti sul tema
Alle 15.00 Incontro pubblico Le carte di regola: storia, territorio, attualità “Per incaminare alla conservatione del ben publico della nostra communità”

 

Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle normative vigenti in materia di Covid-19.
Si ricorda che l’accesso al Museo è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19. 
L’obbligo di esibire il green pass non si applica ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Dove si trova l'evento