Conferenze e seminari

Sessioni, tematiche e relatori

Domenica 12 maggio 

 

Mattino

LOCATION: Mezzocorona - Auditorium della Cassa Rurale Lavis - Mezzocorona - Valle di Cembra (Via Dante A., 8 )

 

Ore 10.00 - Saluti

Ore 10.15
Introduzione/presentazione: il confronto con l’altro. Perché questo incontro con la Borgogna?
Rosa Roncador e Alessandro Torcoli

 

SESSIONE 1:L’archeologia, la storia e il patrimonio culturale legato alla vitivinicolturaModeratore: Vincent Guichard – Bibracte Centro Archeologico Europeo del Mont Beuvray

Ore 10.30 – 10.45
Archeologia del vino in Borgogna
Fabienne Olmer

Ore 10.45 - 11.00
La costruzione storica dei “climats” de Bourgogne
Jean-Pierre Garcia (Université de Bourgogne)

Ore 11.00 – 11.30
Nel cuore del patrimonio viticolo della Borgogna - Le Clos-Vougeot”
Olivier Jacquet et Jocelyne Pérard (Chaire UNESCO - Université de Bourgogne)

Ore 11.30 – 12.00
La Piana Rotaliana e le Alpi centro-orientali
Franco Marzatico (Soprintendenza per i beni culturali PAT)

Ore 12.00-12.20
Un percorso di valorizzazione: i vigneti della Borgogna – patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO

 

Pomeriggio

LOCATION: Mezzolombardo - Convento dei Frati Francescani (Corso del Popolo, 43)

 

SESSIONE: Tra cultura, scienza e formazione: esperienze a confronto

Ore 14.30-15.00
L'archeologia in Borgogna, l'esempio di Bibracte: la didattica al servizio del pubblico, per la valorizzazione dei dati scientifici
Vincent Guichard, Andrea Fochesato e Chiara Martini-Picot

Ore 15.00-15.30
Presentazione del progetto realizzato dalla classi V della scuola primaria “C. Darwin” di Mezzolombardo dedicato alla “Viticoltura dall’antichità alla contemporaneità”

Ore 15.45-16.15
Trentino e Borgogna: le esperienze degli studenti dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige

Ore 16.30 - 17.00
500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci tra Italia e Francia. La vigna di Leonardo: cronaca della scoperta
Attilio Scienza (Università degli Studi di Milano)

Ore 17.30 - 18.30
RACCONTI DI VITE: un viaggio “irriverente” nella storia della viticoltura
con Danilo Gasparini (Università degli Studi di Padova) e Alessio Dalla Costa e Annalisa Morsella (Emitflesti)

 

Lunedì 13 maggio

 

Mattino

LOCATION: San Michele all’Adige - Fondazione E. Mach (Via Mach, 1 )

 

Ore 9.00 - Saluti e apertura dei lavori

 

SESSIONE 2 - Aula Magna:Borgogna e Rotaliana: territori che si incontranoModeratore: Fulvio Mattivi C3A – Università di Trento-Fondazione E. Mach

Ore 9.15 – 9.40
I territori viticoli in Borgogna: vitigni, denominazioni e attori
Jean-Yves Bizot (Vigneron, Vice-Président de la Commission Technique du BIVB)

Ore 9.40 – 10.00
Piana Rotaliana e Trentino viticolo: vitigni, denominazioni e attori.
Paolo Facchini (Fondazione E. Mach – Centro Istruzione e Formazione)

 

SESSIONE 3 - Aula Magna:Cambiamenti climatici e viticoltura in Borgogna e TrentinoModeratore: Emanuele Eccel (Fondazione E. Mach – Centro Ricerca Innovazione)

Ore 10.00-10.20
Conseguenze del cambiamento climatico sui vigneti borgognoni: problematiche e prospettive
Benjamin Bois (Université de Bourgogne)

Ore 10.20-10.40
Conseguenze dei cambiamenti climatici sulla viticoltura e l’agricoltura in Trentino
Dino Zardi (Environmental Metereology DICAM, Università di Trento) e Roberto Zorer (Fondazione E.Mach – Centro Ricerca Innovazione)

Ore 10.40-11.00
L’esperienza del Partenariato Europeo per l’innovazione (P.E.I.): Climate and Agriculture 4.0
Andrea Berti (CODIPRA)

Ore 11.00-11.15 Pausa caffè

 

SESSIONE 4 - Palazzo della Ricerca:Pinot nero e Teroldego: due vitigni e i loro territori d’elezioneModeratore: Massimo Bertamini C3A – Università di Trento-Fondazione E.Mach

Ore 11.15 – 11.35
Le relazioni genetiche del Teroldego e suoi legami con il Pinot Nero
Maria Stella Grando (C3A - Università di Trento - Fondazione E. Mach)

Ore 11.35-12.05
Applicazioni della metabolomica in enologia in Trentino e in Borgogna
Fulvio Mattivi (C3A - Università di Trento) e Regis Gougeon (Institut Universitaire de la Vigne et du Vin - Jules Guyot. Université de Bourgogne)

Ore 12.05-12.25
Le selezioni clonali del Teroldego: storia e attualità
Umberto Malossini (Fondazione E. Mach – Centro Trasferimento Tecnologico)

Ore 12.25-12.45
Il Teroldego: un ottimo genitore per la costituzione di varietà resistenti ai principali patogeni
Marco Stefanini (Centro Ricerca e Innovazione Fondazione Edmund Mach)

Ore 12.45-13.05
Geomorfologia e pedologia dei vigneti della Borgogna
Françoise Vannier (ADAMA - Université de Bourgogne)

Ore 13.05-13.25
Geomorfologia e pedologia della Piana Rotaliana e delle zone viticole del Trentino
Giacomo Sartori “Cavit”

Ti potrebbe interessare anche

Approfondisci la conoscenza del nostro territorio

Invia una richiesta

di informazioni a

Conferenze e seminari