de Vescovi Ulzbach

Azienda Agricola

La famiglia de Vescovi coltiva la vite a Mezzocorona, nel Campo Rotaliano, da più di trecento anni. Fu Vigilio de Vescovi a condurre la famiglia da Vermiglio, nell'alta Val di Sole, a Mezzocorona nella seconda metà del Seicento. Con questa discesa dalla sorgente alle foci del rio Noce (Ulzbach) inizia un capitolo nuovo nella storia della famiglia. La Piana Rotaliana era già allora sede di un'agricoltura rigogliosa e la fama del Teroldego aveva varcato dai tempi del Concilio i confini regionali. Così i de Vescovi cominciarono a produrre uve e vini. L'arte del vinificare le uve prodotte dall'azienda, interrotta a metà Novecento, fu ripresa dalla famiglia nell'anno 2003 quando Giulio de Vescovi, fresco di laurea in viticoltura ed enologia presso l'Università di Firenze, ha deciso di dar corpo al suo sogno: creare un grande Teroldego. Un progetto coltivato sin dall'adolescenza e perseguito con studi seri ed esperienze di lavoro in Italia ed all'estero, frequentazioni dei luoghi più rappresentativi dell'enologia e della viticoltura, vendemmie e vinificazioni di prova. Nel 2003 la prima vinificazione vera e nel novembre del 2005 la presentazione dei vini e l'inizio della loro commercializzazione.

I NOSTRI VINI

Si producono due vini entrambi a partire da uve Teroldego: una versione classica “Teroldego Rotaliano Classico”, che esalta le caratteristiche varietali, ed un'altra “Teroldego Rotaliano Vigilius”, ottenuta attraverso un'ancor più rigida selezione delle uve in vigna ed una lunga maturazione del vino in piccoli carati di rovere. L'obiettivo principe dell'azienda è quello di produrre Teroldego Rotaliano dialto livello attraverso la ricerca costante della via per migliorare la qualità di questo importante vino rosso trentino. Per fare ciò, fra le altre cose, si è intrapreso l'importantissimo lavoro di recupero della biodiversità varietale, attraverso l'attenta osservazione dei vecchi vigneti dell'azienda e la selezione delle viti di Teroldego, che rispondono ai requisiti qualitativi desiderati. La ricchezza di questa diversità che il tempo ha creato, "lavorando" su un territorio dato e su una varietà che nel Campo Rotaliano ha eletto la sua dimora è un patrimonio immenso messo nelle mani dell'uomo che ha il dovere di conservare ed esprimere al meglio. Richiederà del tempo, ma siamo convinti che per ottenere un vino di elevato spessore qualitativo e che sia la massima espressione del territorio in cui "quella" vite cresce e matura i propri frutti da tempo, sia fondamentale lavorare con un "vigneto" in cui questa diversità è rappresentata in tutte le sue migliori qualità.

Invia una richiesta

di informazioni a

de Vescovi Ulzbach